FERTILIZZANTI E SUBSTRATI

Filtra prodotti

Ordina per

Controlla il pH facilmente

Coco mix biobizz

Il Miglior Substrato sul Mercato

I fertilizzanti sono sostanze nutritive, che possono essere chimiche, organiche, biologiche o naturali, particolarmente adatti per la nutrizione delle piante. Senza un’adeguata fertilizzazione infatti le piante purtroppo non potranno crescere e fiorire al meglio secondo le loro possibilità, e nella maggior parte dei casi potrebbero andare incontro a morte certa.

La produzione dei fertilizzanti avviene tramite la sinterizzazione di prodotti organici provabili in natura, in particolare modo l’utilizzo di fertilizzanti NPK (con alte percentuali di azoto, fosforo e potassio) aiuta notevolmente la crescita e la fioritura delle piante, e con le dosi raccomandate si può facilmente puntare ad un’ottima produzione.

È possibile fare il fertilizzante in casa, esso ovviamente non potrà mai essere comparabile alle migliori marche fertilizzanti sul mercato internazionale, bensì può essere una buona scelta per i coltivatori con un budget ristretto. Fare il fertilizzante in casa con l’utilizzo di fondi di caffè sarà una buona scelta, ma la migliore resta l’utilizzo di fertilizzanti biobizz, plagron, etc.

Usare fertilizzanti biobizz è molto semplice, innanzitutto basta seguire le dosi raccomandate dalla biobizz tabella la quale è molto affidabile. In particolare per le coltivazioni indoor troviamo anche la tabella biobizz indoor. Quale altro miglior modo esiste di fertilizzare se non seguendo la fantastica tabella biobizz? Nessuno!

Fertilizzare la terra è molto semplice, bisogna inserire gli ml raccomandati di fertilizzante in un litro d’acqua, successivamente annaffiare le piante con la soluzione nutritiva creata e vedere le nostre bellissime piante crescere e fiorire nel migliore dei modi.

A COSA SERVONO I FERTILIZZANTI:

Il fertilizzante deve essere utilizzato in tutte le coltivazioni indoor e outdoor di successo. Infatti, se non venissero somministrati, le piante non riuscirebbero mai a produrre significative rese, e in molti casi potrebbero andare incontro alla morte a causa di carenze nutrizionali. Fatto sta, che per prevenire questi problemi, puoi trovare nel nostro catalogo sono presenti numerosissime marche di fertilizzante di livello mondiale e amati da tutti i coltivatori. Per esempio BioBizz, BioTabs, Terra Aquatica by Ghe, Green House Feeding, Guano Kalong e Plagron; questi sono i fertilizzanti e substrati più amati ed utilizzati al mondo, e tutto ciò è merito della loro qualità e convenienza.

QUALE SUBSTRATO SCEGLIERE PER COLTIVARE?

Ovviamente anche i substrati sono fondamentali per un’ottima coltivazione, sia indoor che outdoor. Infatti, i nostri substrati 100% biologici che permetteranno alle piante di crescere e fiorire al meglio, grazie soprattutto al pH ideale e al fertilizzante con cui è arricchito (Azoto, Fosforo e Potassio).

QUANTO FERTILIZZANTE SOMMINISTRARE ALLE PIANTE?

Non è mai semplice somministrare concime alle piante coltivate indoor o outdoor. La cosa fondamentale che dovete assolutamente sapere è che la maggior parte del fertilizzante NPK vengono forniti con un foglio illustrativo (o l’etichetta sul prodotto) con le dosi raccomandate scritte attentamente dalla casa produttrice.

Fertilizzanti Chimici e Fertilizzante Organico: Le differenze

I fertilizzanti chimici sono una tipologia di fertilizzante ottenuto esclusivamente tramite la chimica, per molti sono i fertilizzanti chimici dannosi per le piante, ma ciò non è per nulla vero, infatti i fertilizzanti chimici se utilizzati entro le dosi raccomandate possono essere di grande aiuto per lo sviluppo, la crescita e la fioritura delle piante. Oltre i fertilizzanti chimici troviamo anche il fertilizzante organico, ovvero fertilizzante ottenuto dai rifiuti organici, che risulta essere il migliore fertilizzante per piante. Tutti i nostri fertilizzanti sono fertilizzante organico, proprio per garantire il miglior ciclo di vita per le nostre piante. Il fertilizzante organico azotato viene utilizzato principalmente per la fase di crescita vegetativa, ma il fertilizzante organico azotato deve essere anche utilizzato nel periodo di fioritura (in minori quantità) insieme ad un completo fertilizzante NPK (compreso di azoto, fosforo e potassio).

News h24

Ultimi Articoli sulla Fertilizzazione